Loading...

Loading...

Internet of Things: benefici e sfide per le aziende

  • Scritto giovedì 20 maggio 2021
  • Tempo stimato di lettura 4 minuti

Quali sono i campi di applicazione dell’IoT in azienda?

Con Internet of Things (IoT) o Internet delle cose si fa riferimento alla connessione di oggetti alla rete attraverso dispositivi dotati di sensori e connettività grazie a cui vengono scambiati dati e informazioni.

L’IoT trova applicazione in diversi settori industriali: manifattura, logistica e retail, solo per citarne alcuni. L’impiego di questa tecnologia migliora il monitoraggio e l’analisi dei processi di un’azienda, facendo leva sui dati. Oggi, la raccolta e la gestione dei dati sono fondamentali in un mercato sempre più complesso e competitivo. Consentono infatti di prendere decisioni mirate per il business dell’azienda, di ottimizzare la produzione, di individuare e risolvere prontamente eventuali problemi legati alla qualità dei prodotti e garantiscono una migliore gestione dei sistemi produttivi distribuiti.

L’IoT è alla base dell’Industria 4.0 che, grazie all’applicazione di soluzioni smart alla supply chain e ai processi produttivi, dà vita a ecosistemi in cui l’automazione contribuisce in modo determinante all’aumento della produttività. Pertanto, investire nell’Internet of Things può rilanciare l’azienda e rendere competitivi i suoi prodotti in un periodo complesso come quello che stanno vivendo diversi settori a causa della pandemia da Covid-19.

Il progetto di Avanade e Accenture per lo sviluppo di servizi digitali a supporto dei veicoli connessi di CNH Industrial è un esempio di adozione di tecnologie IoT con un forte impatto per le performance finanziare dell’azienda, per lo sviluppo di una forza lavoro tecnologicamente più avanzata e per la sostenibilità.

Benefici e sfide nell’adozione dell’IoT nelle aziende

Dalla connessione dei diversi dispositivi e dalla gestione dei dati che si ottengono da essi, le aziende possono trarre diversi benefici, quali:

  • ottimizzazione e pianificazione dei processi produttivi;
  • manutenzione predittiva che, grazie al monitoraggio costante delle macchine, permette di anticipare e prevenire eventuali guasti;
  • monitoraggio degli asset produttivi per capire se la produzione è in linea o meno con le attese e, eventualmente, intervenire per ottimizzarla;
  • maggiore sicurezza dell’ambiente di lavoro tramite la misurazione degli incidenti durante l’attività lavorativa e delle assenze per malattia;
  • stoccaggio e imballaggio delle merci smart grazie all’automazione dei processi;
  • riduzione dei costi e dell’impatto sull’ambiente mediante rilevazione dei consumi energetici.

Per saperne di più visita la pagina dedicata sul nostro sito.

La vera sfida per le aziende è trarre il massimo dall’integrazione tra i macchinari e i sistemi, affiancando all’IoT strategie di analisi dei dati - Big Data Analysis - al fine di estrarre informazioni utili per il business. Grazie all’utilizzo di questi strumenti le aziende possono ottenere un vero vantaggio competitivo.

Un altro aspetto da considerare nell’adozione di soluzioni basate sull’IoT riguarda il rapporto tra data protection e privacy. Quando gli oggetti entrano in relazione con le persone, infatti, le macchine registrano e descrivono i comportamenti degli individui, registrando e trattando dati sensibili. Per questo è importante affidarsi a esperti che conoscano e sappiano gestire la normativa GDPR (General Data Protection Regulation).

Anche la connettività è una sfida per le organizzazioni che puntano sull’automazione dei loro processi. L’arrivo del 5G, infatti, è destinato a imprimere una svolta decisiva al modo in cui macchine e oggetti comunicano tra loro.

L'Internet of Things comporta una vera e propria trasformazione culturale all'interno di ogni organizzazione. Ma le aziende sono pronte ad affrontare questo cambiamento? Una ricerca può aiutarci a capirlo.

IoT e pandemia: gli ultimi sviluppi nel report Microsoft

La più recente edizione del report di Microsoft IoT Signals* evidenzia che il 90% dei decision maker intervistati ritiene che l’IoT sia fondamentale per il successo della loro azienda. Nonostante il periodo difficile, la pandemia ha accelerato la trasformazione digitale delle imprese, proiettandole verso un futuro sempre più connesso.

Lo studio ha rivelato, infatti, che nel 2020 il 91% delle organizzazioni ha adottato l'IoT rispetto all'85% dell'anno precedente. Sempre dal report di Microsoft, risulta che due organizzazioni su tre stanno pianificando un maggiore utilizzo dell’IoT rispetto a quanto non facciano oggi: dal collegamento e protezione delle fabbriche, al monitoraggio da remoto dei pazienti, fino all’ottimizzazione delle catene di approvvigionamento e molto altro ancora.

Perché scegliere le soluzioni Avanade per l’IoT

Siamo il partner di riferimento per la piattaforma Microsoft Azure e per la soluzione IoT di Microsoft. Abbiamo 4.200 esperti di business excellence e automazione, 400 specialisti di Intelligenza Artificiale, 1.000 data engineer e 3.500 esperti di analisi. Queste competenze ci hanno permesso di implementare più soluzioni Azure di qualunque altro partner Microsoft. Vantiamo, inoltre, una significativa esperienza nella realizzazione di soluzioni Smart Home.

Affidati alla competenza e professionalità di Avanade per affrontare le sfide del futuro e trarre beneficio dell'adozione dell'Internet of Things in azienda.


*Report Microsoft IoT Signals: progettato per aiutare partner, clienti e leader aziendali a sviluppare la propria strategia IoT.

Avanade Stories Newsletter

Prossimi passi

Contattaci se vuoi sapere come possiamo applicare il potere dell'innovazione digitale al tuo business.

Condividi questa pagina